Scarpe gender fluid: il mocassino rialzato è la calzatura per tutti

Alla ricerca di abbigliamento e scarpe gender fluid? Scopri i mocassini rialzati: le scarpe no gender per eccellenza. Dove trovarle e come abbinarle…

bolite dal vostro vocabolario il termine unisex che fa tanto anni Sessanta. Oggi l’abbigliamento che non è da uomo oppure da donna non è quello che asseconda le differenze di genere trovando un punto di incontro (unisex), ma quello che le supera: stiamo parlando di abbigliamento e scarpe gender fluid, un concetto attuale che abbatte le frontiere di genere.

E quali sono le calzature che meglio rappresentano questo concetto in ascesa che tanto piace ai millenials? Certamente i mocassini rialzati, declinati in varianti di colori, stampe e materiali, ma sempre identici per lui e per lei.

Cosa vuol dire abbigliamento e scarpe gender fluid

Il fenomeno dell’abbigliamento gender fluid è ormai globale. Si tratta di una moda che rifiuta le connotazioni di genere e che non rappresenta una semplice tendenza, ma un vero e proprio movimento. A confermarlo la scelta di colossi del fast-fashion come H&M, Zara e Guess di lanciare nuove linee definite no gender, ovvero intere collezioni che comprendono capi e accessori che possono essere indossati indifferentemente da tutti. L’ultimo brand di moda in ordine cronologico che ha deciso di lanciare una collezione di abbigliamento gender fluid è Levi’s (tra l’altro già noto per il suo totale sostegno alla causa LGBT).

Ma attenzione: l’abbigliamento gender fluid non va inteso come unisex, concetto di moda nato negli anni Sessanta e Settanta, che vedeva nella condivisione dell’abbigliamento tra Lui e Lei uno stratagemma per trovare un punto di unione tra i due sessi. L’abbigliamento gender fluid è caratterizzato dalla totale assenza di connotazioni di genere in capi di abbigliamento, accessori e scarpe. Quindi a regnare sono linee semplici e molto poco sagomate, assenza di dettagli e ornamenti, colori neutri (nero, grigio, blu, beige, bianco). Pertanto i capi di punta di queste collezioni sono generalmente pantaloni diritti, casacche, maglie con cappuccio, camicie ampie.

E le scarpe?

Perché i mocassini rialzati sono le scarpe gender fluid per eccellenza

Linee minimali, una vasta scelta di colori per tutti i gusti e un rialzo interno che misura 6,5 centimetri, capace di aumentare la statura di chi li indossa senza che nessuno si accorga che c’è un trucco: sono i mocassini rialzati le scarpe gender fluid per eccellenza, proprio per la possibilità di essere indossati indifferentemente da uomini e donne, per la capacità di armonizzarsi con qualsiasi outfit neutro, elegante o sportivo, e per il potere che hanno di dare uno slancio alla figura, qualsiasi essa sia, senza curarsi del genere. Perché in una società gender fluid è sempre più vero che i rialzi non sono cose da donna ma vanno bene proprio per tutti!

Qualche esempio? I mocassini rialzati Recife in pelle pieno fiore forata grigia, sono assolutamente perfetti in abbinamento ai capi delle collezioni “Ungendered” di Zara, dove abbondano denim e tonalità di grigio. I mocassini rialzati La Habana, in pelle scamosciata ice grey e il penny loafer blu délavé Peru, sono più adatti per essere calzati con i capi della collezione arcobaleno di Levi’s, più young e colorata.

Lascia un commento