Yellow boot: lo scarponcino americano ora made in Italy e rialzato

La storia dei yellow boot: da scarponcini americani Timberland a scarpocini made in Italy rialzati Guidomaggi. Scopri l’evoluzione degli scarponcini gialli!

Li conoscono tutti quegli iconici scarponcini gialli di pelle con collare e lacci testa di moro e una bella suola in gomma alta. Si chiamano Yellow Boot e negli anni 80 li ha lanciati il marchio americano Timberland. Ma da oggi, quegli stessi scarponcini, possono godere della pelle italiana e della manifattura made in Italy. E inoltre, oggi sono ancora più adatti agli uomini di bassa statura, grazie ad un rialzo interno che aumenta la statura fino a 10 centimetri.

Yellow boot: la storia di una scarpa iconica

Timberland è uno storico brand americano basato sull’artigianalità yankee che ha inventato uno stivale di pelle gialla per i lavoratori del New England. Uno scarponcino da lavoro che è presto diventato un’icona ed è stato inserito nella divisa dei “paninari” degli anni 80, appassionati dello stile di vita americano. È così che un paio di Yellow boot sono diventati indispensabili per molti giovani dal look completamente ispirato ai capi lanciati oltre oceano. Non solo gli scarponcini gialli Timberland: nella divisa d’ordinanza invernale dei ragazzi c’erano anche un paio di jeans Levi’s e un giubbotto colorato Moncler.

Yellow boot: i punti di forza degli scarponcini gialli

Quando si parla degli scarponcini gialli modello Timberland, il loro successo non è solo una questione di moda. Gli Yellow boot, infatti, sono calzature dagli innumerevoli vantaggi. Prima di tutto sono scarpe molto confortevoli, adatte alle stagioni invernali e capaci di mantenere i piedi caldi anche a temperature molto basse, come in montagna. Queste scarpe riescono a trattenere il calore, respingere l’umidità e resistere nel tempo anche se sottoposte a forti stress.

Yellow boot: l’ultima novità con il rialzo interno

Gli Yellow boot sono stati per molto tempo tra le scarpe invernali più amate dagli uomini di bassa statura, poiché la suola in gomma piuttosto alta consentiva un aumento di statura di qualche centimetro, impossibile da ottenere, allora, con altre tipologie di scarpa da uomo.

Da oggi, però, tutti gli uomini insoddisfatti della propria statura possono chiedere molto di più ai propri scarponcini gialli: grazie al brand italiano Guidomaggi, gli Yellow boot Kingston all’americana sono stati impreziositi dal pellame italiano e dalla manifattura made in Italy, e anche arricchiti da un rialzo interno e invisibile che rende queste scarpe davvero uniche perché capaci di aumentare l’altezza maschile da 6 a 10 centimetri senza che nessuno si accorga del trucco. Inoltre, la suola in gomma tono su tono è progettata per mantenere l’aderenza su qualsiasi superficie e durare nel tempo.

Yellow boot: le varianti

Non solo italiane, non solo scarpe rialzate, gli scarponcini ispirati all’iconico modello Timberland sono disponibili anche in alcune varianti, come nel caso degli scarponcini in pelle scamosciata marrone Jacksonville che mantengono intatta la tipica forma degli scarponcini gialli iconici ma con la pregiata pelle pieno fiore scamosciata di un caldo marrone tortora.

Yellow boot: una scarpa unisex

Da sempre gli Yellow boots sono stati considerate non proprio scarpe da uomo, ma calzature unisex, scarpe da lavoro e da montagna per lui e per lei. Questo dà loro un fascino ancora più deciso e trasgressivo, perfetto per la tendenza gender fluid del momento. Un regalo perfetto per se ma anche per il proprio partner!

Lascia un commento